Scrivosolo

Parole e Luce

Mese: ottobre 2017

WhatsApp é stato creato per poter chiacchiere liberamente in biblioteca

(Anonimo)

 

È nato prima l’uovo, la gallina o …

Supermercato di domenica, sarò controcorrente ma fare la spesa di domenica a me piace. Pochi clienti, si può girare per gli scaffali senza la fretta che magari si ha in settimana perché sei uscito tardi dall’ufficio.

Io e la spesa non andiamo molto d’accordo, non preparo liste, non so cucinare e di solito compro le solite cose. Insalata, un po’ di pollame, biscotti per la colazione e la pasta.

Ma non domenica. Domenica ho avuto l’illuminazione, voglio farmi una torta! Allora, cosa mi serve? Il latte (scremato), la panna e le uova. Il resto a casa c’è. Il brutto di fare la spesa di domenica è che alcuni prodotti sono terminati e di panna neanche l’ombra. Peccato.

Il latte quello facile, quello a lunga conservazione che tanto lo tengo lì finché non trovo la panna. Mi mancano solo le uova.

Quattro, me ne bastano quattro. Magari di quelle fatte da galline che scorrazzano a terra, non che sia convinto che una gallina libera sia più felice di una in batteria ma mi fa sentire come se stessi facendo qualcosa per rendere il mondo migliore.

Le uova sono “Selezione Chef Davide Oldani”, uova di un noto produttore della zona. Le prendo, ci sono solo quelle ma mi viene un po’ da ridere.

Uova selezionate da un grande chef, ma che vuol dire? Sarà mica che le ha fatte lui? O forse ha assoldato le galline che già lavoravano per Antonio Banderas, galline VIP che sfornano uova di qualità! Ma poi, le uova, le ha scelte lui una per una prima di metterle nell’imballaggio? Difficile.

Non so, io sono nato con le galline nel cortile e le uova erano sempre fresche, naturali come solo le galline sanno fare e buone. Uova selezionate da uno chef, come se lui potesse insegnare ad una gallina come farle meglio, qualcosa mi sfugge.

O forse, prima dell’uovo e della gallina è nato lo chef?

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén