Datemi una mappa e posso perdermi per ore sognando viaggi e studiando posti da vedere. Già, sono bravo a sognare ma molto meno a realizzare.

Sul mio blocco degli appunti si sovrappongono viaggi in moto che mi farebbero sentire libero e viaggi nelle capitali europee dove però fa sempre troppo freddo. Ci sono anche i viaggi organizzati in gruppo, ma per l’appunto bisognerebbe essere capaci di organizzare e con un certo anticipo ma a me piace partire senza preavviso. Dighe, ponti, mulini a vento alla pari di scogliere imponenti e paesaggi degni del National Geographic. Atmosfere da mille e una notte e piccoli villaggi dove perdersi come se il tempo si fosse fermato secoli fa.

Ho così tante mete nella mia testa che vorrei partire per tutte, nello stesso momento, per questo non mi muovo mai facilmente. Troppe scelte complicano la vita e l’unica scelta che mi rimane è non partire e continuare a sognare viaggi guardando mappe.