Scrivosolo

Parole e Luce

Quando non si trova requie in se stessi, è inutile andare a cercarla altrove.

(François La Rochefoucauld)

Previous

Primavera

Next

Termiti

1 Comment

  1. Proprio vero, questa frase mi ha fatto venire in mente un passo di Sant’Agostino che ho letto tempo fa:

    Dove si rifugerà l’uomo quando comincerà a subire tribolazioni? Fuggirà dalla campagna alla città, dalla piazza alla casa, dalla casa alla camera, e continuerà a soffrire. Dalla camera ormai non ha più dove fuggire, se non nell’intimità della sua anima. Ora se li c’è il tumulto non vi si può rifugiare. Ne è scacciato, e quando è cacciato da lì, è cacciato da se stesso. Ecco che trova il suo nemico proprio là dove si era rifugiato: dove fuggirà da se stesso? Dovunque fugga trascinerà se stesso dietro di sé; e dovunque trascini se stesso in tali condizioni, da se medesimo si tormenta. Queste sono le tribolazioni che gravemente tormentano l’uomo, non ve ne sono di più gravi, perché non ve ne sono di più intime ( E 45, 3).
    L’uomo fugge, ma, dovunque vada, si trascina appresso la sua guerra (D 25, 4).
    Un saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: